lunedì 8 dicembre 2008

West Ham - Tottenham 0-2

Secondo Monday night consecutivo per il West Ham, questa volta affronta gli storici rivali cittadini del Tottenham.
E' la centotrentunesima sfida tra le due squadre, i precedenti vedono 43 vittorie per gli Hammers, 34 pareggi e 53 vittorie degli Spurs.
Dopo la buona partita con il Liverpool, mi aspettavo una squadra capace di tenere bene il campo, contro un avversario in grande condizione psico-fisica come il Tottenham, invece i nostri giocatori non sono stati in grado di affrontare con il giusto spirto una gara molto importante come questa, a parziale scusante c'è da dire che l'arbitro non ha concesso un calcio di rigore colossale per un fallo di mano di Assou-Ekotto (73' minuto) sul punteggio di 1-0 per gli Spurs.
Voglio sottolienare come ogni volta che bisogna fare il salto di qualità, nelle nostre prestazioni, i limiti di questa squadra vengono fuori vistosamente: e la classifica adesso è molto brutta.
Con questa sconfitta il West ham si fa' raggiungere dal Tottenham, e di fatto guardando il trend di risultati di entrambe le squadre è altamente probabile che verremo ben presto staccati in classifica.
Il West Ham si presenta con: Green; Neill, Collins, Upson, Ilunga; Behrami, Mullins, Parker, Faubert; C.Cole e Bellamy.
Risponde il vecchio, e mai dimenticato da parte mia e spero da tutti coloro che tengo per il West Ham, Redknapp (per lui tre stagioni come manager della nostra squadra con ottimi risultati): Gomez; Corluka, Woodgate, King, Assou-Ekotto; Lenon, Zokora, Jenas, Bentley; Modric, Pavlyuchenko.
Cronaca
Al 1', Modric si trova ben posizionato in area di rigore del West Ham, ma calcia centralmente.
Poi venti minuti di noia, senza che succeda di fatto nulla, con le due squadre che si controllano, senza riuscire a sviluppare azioni importanti di gioco.
Al 21', annullato l'autogol di Jenas, per fallo di Neill sullo stesso giocatore del Tottenham.
Il West Ham si fa' vedere in attacco al 27' minuto con un calcio di punizione di Collins, il tiro viene deviato in corner; proprio sul successivo calcio d'angolo, Gomez mette fuori, la palla termina su i piedi di Ilunga, il quale rilancia lungo in area, dove Bellamy non riesce ad arrivare per un soffio.
Il Tottenham però nel finale di tempo riesca a creare due belle occasioni: la prima capita sui piedi di Bentley, il quale calcia al volo verso l'incorcioi dei pali sinistro della porta di Green, ma il nostro portierone riesce a mettere in corner; la seconda è un palo di Pavlyuchenko, con una spaccata al volo.
Gli Spurs iniziano il secondo tempo in modo determinato e prendono il controllo del gioco in modo deciso.
Al 54' minuto, calcio di punizione battuto dalla sinistra da Bentley, la palla viene respinta dalla barriera, terminado sui piedi di Modric che scaglia un bel tiro verso la porta di Green, il quale riesce a respingere.
Al 57' e al 60' due occasioni importanti per Bent, la prima è un colpo di testa messo di poco fuori (azione di corner), la seconda è una ciabattata fuori da ottima posizione.
La pressione degli Spurs aumenta di minuto in minuto, e al 67' passa: cross perfetto di Lenon che trova King, il quale insacca imparabilmente alle spalle di Green.
Al 71', ancora un occasione per il Tottenham, Neill (pessima gara dell'australiano, non ne ha azzeccata una) perde palla in area e concede una buona ossasione a Modric, il quale però calcia centralmente nelle braccia di Green.
Poi al West Ham non viene concesso un calcio di rigore clamoroso per fallo di mano di Assou-Ekotto.
Il West Ham cerca di metterci il cuore e riesce a produrre un azione importante (88'), in mischia, con Di Michele, il calciatore italiano però non riesce a piazzare in modo decente il pallone, sulla successiva azione di contropiede il Tottenham raddoppia con un grandissimo tiro all'incrocio dei pali da parte di O'Hara dal limite dell'area di rigore.
Pessima sconfitta. La classifica piange.
p.s.: tralascio le dichiarazioni pre gara di Ilunga perchè le voglio commentare a parte in un altro post.

5 commenti:

sembo ha detto...

Premesso che è la mia opinione ma secondo me ieri sera abbiamo fatto pena. Io non voglio fare il criticatore ma non vedo un principio di gioco nella squadra. Ogni 3 passaggi la palla torna al difensore per il lancio lungo e non credo sia il modo migliore per segnare specie con dei difensori fisici come quelli degli Spurs. Ieri sera quante azioni pericolose abbiamo creato? Abbiamo perso un'altra partita in casa, per lo più il derby e non credo che loro ci abbiano schiacciato! Fermi, li impassabili e poi è ovvio che il gol lo prendi! Ora andiamo a vincere a Stamford bridge? Non credo sia cosi facile. Cioè io non vedo miglioramenti e la cosa mi preoccupa molto, basti vedere ke quando è entrato Di michele non sapeva nemmeno dov'era, ha sbagliato subito 3 stop elementari. L'unica cosa da ricordare di ieri sera secondo me è la presenza di Di canio in tribuna. Secondo me è colui che potrebbe servire (non credo che sia per il momento), carica e grinta prima di tutto, poi il gioco. Vedremo. Di certo la situazione non è incoraggiante. Secondo voi Zola è sicuro del posto?

sembo ha detto...

Zola x me è stato e sarà sempre un idolo come calciatore ma analizzando l'operato da allenatore non mi pare la stessa cosa purtroppo. Alla presentazione disse: "Il gioco offensivo la mia filosofia",
"I miei calciatori devono divertirsi per poter divertire il pubblico". Non credo sia cosi da diverse partite o che mai lo sia stato ultimamente. E' ora di una svegliata perchè rischiamo di scendere diverse posizioni. Prima il cuore, poi i piedi. Io fino a oggi ho visto un gioco più difensivo che offensivo ma forse mi sbaglio io. Vi saluto (difficilmente fino a fine sett avrò il pc x scrivervi ma ci risentiamo prima del Chelsea). Un saluto a tutti gli irons. Su col morale, è l'unica.

galchiber ha detto...

Zola secondo me l'allenatore lo può fare e bene, la questione è quella se può allenare con la filosofia che ha lui i giocatori che fanno parte di questa rosa, qualcuno è totalmente incapace (vedi faubert) e qualcuno non so cosa abbia (vedi Neill e Di Michele. ieri sera l'avrei ammazzato, cosa cazzo ti leghi le scarpe su un'azione d'attacco?). Con Cole là davanti bellamy predica nel deserto, secondo me i suoi gol sono venuti + per caso che per altro; sperare poi che inserire Tristan a 10 minuti dalla fine sia la cosa che risolva tutto è pura utopia. Green non le può parare tutte e Parker sta facendo anche troppo. Collins, Behrami(tra l'altro ieri a sky ho letto voci di scambio con i viola tra lui e Pazzini... mah) e Upson si stanno comportando bene ma da soli fanno poco. Ilunga effettivamente si sta impegnando, ma se come dice lo fa solo per se stesso e non per la causa hammers, per me può fare anche le valigie e togliersi dalle palle.

La cosa che rimane e mai morirà è il pubblico dell'Upton Park, da 10 e lode! FOREVER HAMMERS, FOREVER IRONS, FOREVER UNITED!

Alfonso ha detto...

allora, diciamo che ieri, un pareggio poteva uscirci, magari con un pò di precisione, alcune costruzioni di gioco erano anche guardabili, però c'è un problema, non abbiamo idee, serve qualcuno che diriga il gioco, inoltre c'è Faubert cje seriamente ieri non ha fatto letteralmente nulla, Bellamy è stato da solo in attacco, non si può continuare così.

P.S. su mediavideo ho sentito che pazzini potrebbe infoltire la colonia italiana a Londra, vorrei proprio vederlo il Pazzo all'Upton Park

ULTRAS2000 ha detto...

CIAO RAGAZZI ANKE SE NON GUARDO LE PARTITE MI FA SEMPRE PIACERE SE IL WEST HAM VINCE HO VISTO ANKE IL FILM HOOLIGANS E SO CHE SIETE I MIGLIORI HOOLIGANS DELL' INGHITERRA! SIETE UNA SPLENDIDA TIFOSERIA QUANDO VEDO I COLORI MI INCANTO AVETE UNA BELLISIMA MAGLIA! STAVO VEDENDO ANCHE QUALKE PARTITA MA LA PREMIER LEGUE NON MI PIACE E POI LA SQUADRA E SCARSA... PUTROPPO SE SI RINFOREBBE LA VEDREI QUALKE PARTITA IN PIU FORZA HAMMERS! BY CASUAL POZZUOLI SUPPORTERS PUTEOLANA!!!