mercoledì 30 gennaio 2008

Grande vittoria per il West Ham

Vittoria epica per il West Ham che ha battato 1-0 il Liverpool grazie ad un calcio di rigore siglato da Noble al 90' minuto di gioco.
Calcio di rigore determinato da un intervento falloso di Carragher su Ljungberg.
Una piccola rivincita rispetto alla finale di FA cup del 2006 quando gli Hammers si fecero rimontare in stile Milan finale di Istambul.

Brevi news in casa West Ham

C'è grande attesa per la sfida serale con il Liverpool per la quale è stato convocato anche Bellamy, tuttavia difficilmente il capitano della nazionale gallese scenderà in campo dal primo minuto - al contrario molto probabile sarà un suo ingresso a gara inoltrata.
Dopo le notizie trapelate qualche giorno fa' su un possibile approdo di Giovanni Trapattoni sulla panchina degli Hammers, l'idea delle presidente Goumundsson è definitivamente tramontata proprio per l'età dell'allenatore italiano: sembra che il Trap sia vicino alla panchina della nazionale Irlandese.
Alan Curbishley sembra - mancano poche ore alla fine del mercato - aver deciso di chiudere la finestra di mercato invernale senza nessun acquisto. Le ragioni sono essenzialmente due: mancanza di giocatori di livello che possano realmente incrementare il tasso tecnico della squadra e il numero considerevolmente elevato di giocatori presenti in rosa (dei quali molti infortunati e quindi neanche vendibili o scambiabili).

venerdì 25 gennaio 2008

Il nuovo organigramma societario

Presidente e proprietario - Biorgolfur Guomudsson
Vice Presidente - Asgeir Friogeirsson
Responsabile Finanziario - Nick Igoe
Responsabile Marketing - Stuart Ryan
Responsabile Risorse Umane - Michael Kerr
Direttore Operativo - Ben Illinworth
Segretario - Peter Barnes
Responsabile ufficio biglietti - Steve Kitcher
Manager - Alan Curbishley
Assistente - Mervyn Day
Allenatore della prima squadra - Glynn Snodin
Allenatore squadra riserve - Kevin Keen
Allenatore dei portieri - Ludek Miklosko
Preparatore atletico - Alex Dyer
Direttore dell'accademi giovanile - Tony Carr

Video

video

Da youtube il settore ospiti nel pre-partita di Manchester in F.A. Cup contro il City.

Foto del giorno


giovedì 24 gennaio 2008

Il ritorno di Bellamy

Mercoledì sera, finalmente è tornato in campo Bellamy: nella squadra riserve del West Ham che affrontava il Portsmouth.
L'attaccante gallese ha giocato 50 minuti a buoni ritmi.
Direi una buona notizia, visto l'incredibile numero di giocatori infortuanti tra le nostre fila: in attacco stiamo giocando con una punta o Cole o Ashton, tuttavia sappiamo che Bellamy è una seconda punta che svaria moltissimo lungo tutto il fronte offensivo.
Speriamo di recuperare qualcun'altro in breve tempo per poter permetterci un turn over maggiore.

lunedì 21 gennaio 2008

Il Trap al West Ham?

Una notizia come quella del Trap come possibile allenatore mi lascia abbastanza perplesso.
Non certo perchè reputo Trapattoni un allenatore incapace, ma per la sua età (70 anni sono sempre 70 anni), alla luce del fatto poi che storicamente il West Ham si affida a manager che possano stare alla guida del club per tempi molto lunghi: gli undici di tutta la storia del club sono una cifra sorprendentemente passa per qualsiasi squadra di calcio a qualsiasi latitudine.
Alan Curbishley lo reputo un buon tecnico/manager, anche se forse gli manca qualcosa per far fare il salto di qualità al West Ham, tuttavia credo che il Trap non sia la persona giusta per migliorare la situazione della nostra amata squadra.
Non so' chi possa essere in grado di farci fare questo benedetto salto di qualità, credo sia corretto mantenere Curbishley fino alla fine della stagione, valutare questa seconda metà di campionato e poi trarne le determinate conseguenze.

domenica 20 gennaio 2008

Pareggio esterno sul difficile campo del City

Buon pareggio fuori casa per il West Ham che ottiene un pari su un campo difficilissimo come quello del Manchester City (ricordo che in casa hanno il seguente score 9 vittorie, 3 pareggi e 0 sconfitte).
Purtoppo i miei continui impegni mi costringono a non vedere gli Hammers giocara: speravo di arrivare almeno per il secondo tempo, ma non è stato così.
Brevissimo resoconto dei gol della partita odierna: vantaggio del West Ham con Cole, al 8' minuto di gioco, che converte in porta un cross effettuato da Ljungberg.
Il pareggio del Manchester City arriva pochi minuti dopo (16' minuto) con Vassell che realizza in mischia.

giovedì 17 gennaio 2008

Manchester away

Finisce con una sconfitta in casa del City l'avventura degli Hammers in F.A. Cup. Il gol che decide la partita arriva al 74 minuto, Elano ribatte in rete un pallone che, colpito di testa da Bianchi, era finito sul palo.

UP THE HAMMERS!

sabato 12 gennaio 2008

West Ham - Fulham 2-1

Il West Ham vince la seconda partita consecutiva in casa: questa volta contro il Fulham ed ancora decisivo Ferdinad, come contro il Manchester United.
E' il Fulham a portarsi in vantaggio con Davies nei primi minuti di partita, poi al 22' minuto Ashton pareggia i conti.
Nella ripresa a 20' minuti dalla fine ancora Ferdinad regala la vittoria al West Ham.

venerdì 11 gennaio 2008

Sorteggi F.A. Cup

Arsenal-Newcastle/Stoke City

Coventry-Millwall/Walsall

Oldham-Huddersfield

Barnet/Swindon-Bristol Rovers/Fulham

Wigan-Chelsea

Liverpool/Luton Town-Havant & Waterlooville/Swansea

Southend-Barnsley

Southampton-Bury/Norwich

Manchester United-Reading/Tottenham

Portsmouth-Plymouth

Sheffield Wednesday/Derby County-Preston North End

Watford-Wolverhampton

Peterborough-West Bromwich/Charlton

Sheffield United-Manchester City/West Ham

Mansfield-Middlesbrough

Hereford/Tranmere-Cardiff City

mercoledì 9 gennaio 2008

Scott Parker


L'ennesimo infortunio di Scott Parker (il terzo in questa stagione) lo terrà fuori per altri due mesi.

Stranezze UK

Ne sento sempre tanto parlare..stadi che vivono 7 giorni su 7 e non solo il giorno della partita..e bla bla bla. Comunque un pò sono daccordo, cioè ad esempio mi pare giusto che ogni stadio abbia un museo al suo interno. Resto magari un pò più perplesso quando si parla di supermercati, cosa centreranno mai con il football? Questa iniziativa degli Hammers invece mi fa sorridere, ma mi sembra un tantino eccessiva.

Comunque ecco 2 proposte per il vostro San Valentino:

Option 1 - £75 per couple
- Private table for two
- Sumptuous four-course meal by candlelight
- Complimentary bottle of house wine
- Gift for the lady
- Dance till the early hours
- Option to combine your evening with an overnight stay in the West Ham United Quality Hotel for an additional £70 per couple

Option 2 - £250 per couple
- Private intimate box for two with panoramic views of the pitch
- Candlelit five-course meal
- Complimentary bottle of West Ham United champagne
- Balloons and candles
- Gift for the lady
- Your own private waiter/waitress for the entire evening
- Opportunity to join the Valentine's Party
- Overnight stay in the West Ham United Quality Hotel


Fonte: www.whufc.com


sabato 5 gennaio 2008

F.A. Cup: West Ham - Manchester city 0-0

Pareggio 0-0 nel terzo turno di F.A. cup per gli Hammers di conseguenza si va al replay in casa del City.
Da segnalare una new entry nell'infermeria: Noble.

giovedì 3 gennaio 2008

mercoledì 2 gennaio 2008

Riflessione personale - un pò fuori tema



Ieri si è giocato nel nuovo stadio dell'Arsenal, a mio modesto parere, davvero brutto se paragonato al vecchio Highbury. Chiaro poi che così brutto il nuovo stadio non lo è affatto, in Italia sarebbe nettamente l'impianto migliore, ma quando vedo una partita casalinga dei Gunners noto subito l'assenza dell'unicità di certi dettagli del vecchio stadio..il tabellone dietro la bandierina del calcio d'angolo, l'orologio sopra la curva, ecc.
Insomma mi manca il mitico vecchio Highbury e proprio non mi piace l'insipido Emitates Stadium.

martedì 1 gennaio 2008

Arsenal - West Ham 2-0

Eccomi qui il primo di gennaio per raccontare la partita degli Hammers, nonostante la lunga nottata e nonostante l’alcol ingerito.
E’ il centodiciottesimo derby tra Arsenal e West Ham.
I Gunners schierano: Almunia fra i pali, Hoyte, Toure, Gallas, Clichy in difensiva, Eboue, Fabregas, Flamini, Rosicky a centrocampo, Eduardo e Adebayor in attacco. Risponde il West Ham con Green in porta, Neill, Upson, McCartney, Ferdinand in difesa, Pantsil, Mullins, Spector, Ljungberg e Noble a centrocampo, unica punta C. Cole.
Al 1’ minuto di gioco subito in vantaggio con Edoardo Da Silva con una girata di sinistro al volo su cross dalla sinistra di Fabregas.
Al 5’ minuto Noble effettua un bel tiro di esterno sinistro che esce di poco fuori.
Sei minuti dopo bel tiro di Cole che viene deviato fuori da Toure, sul successivo corner grandissimo volè di Noble respinta sulla linea da Clichy (non credo sia entrata la porta anche se le immagini televisive non chiariscono a pieno).
Occasione per Ljungberg al 16’ con un bel tiro di sinistro dal limite dell’area piccola che però Almunia mette in calcio d’angolo. Sulla controffensiva dell’Arsenal c’è il raddoppio: Adebayor salta con un colpo di testa Green e con un colpo di bigliardo dalla linea di fondo mette in porta. 2-0 al’20’ minuto un risultato veramente pesante perché immeritato e poi di fronte c’è una squadra tra le più forti del Mondo e probabilmente (a mio giudizio) quella che attualmente esprime il miglior calcio.
Al 30’ minuto risveglio degli Hammers che avevano sonnecchiato per dieci minuti: splendida rovesciata di Pantsil che si conclude fuori alla sinistra di Almunia.
Al 36’ si infortunia Ljungberg, probabilmente un problema muscolare: standing ovation di tutto lo stadio per lui. Al posto dello svedese entra il giovane Collison.
L’Arsenal quando preme sull’acceleratore è difficilmente contenibile: al 40’ cross di Rosicky di destro messo fuori da Upson. Sul contropiede degli Hammers, Cole si presenta di fronte ad Almunia, ma non riesce a controllare – probabilmente ha subito una trattenuta.
Ancora i gunners pericolosi al 43’ minuto con Eboue di testa, il centrocampista non riesce a deviare con precisione e la palla termina fuori.
Finisce il primo tempo dopo due minuti di recupero sul punteggio di 2-0 per l’Arsenal.
Inizio di secondo tempo in cui entrambe le squadre non riescono a produrre alcuna azione offensiva, fino al 5’ minuto: è l’Arsenal ad essere pericoloso con una percussione centrale di Toure che riesce ad infilarsi dentro l’area a scaricare in mezzo dove Eduardo viene anticipato.
Al 58’ minuto bel cross di Eboue da destra, Eduardo impatta di testa, ma la palla termina di poco fuori. Un minto dopo tiro da fuori di Fabregas respinto da Noble.
Fabregas al 65’ effettua una bella percussione centrale, ma viene contrato in calcio d’angolo.
Per ora gli Hammers nella ripresa non sono mai stati pericolosi.
Al 70’ gran palla centrale di Fabregas – pallonetto di Adebayor di poco fuori. Entra Ashton per C. Cole: cambio secondo me insensato perché per cercare di rimettere in piedi una partita ormai persa bisogna fare delle mosse, non dico da disperazione, ma che mettano in preventivo un certo livello di rischio. Pochi minuti dopo entra anche Camara per Mullins.
Ultimi minuti sotto gli olè da parte del pubblico per la serie di passaggi dei giocatori dell’Arsenal.
Al 80’ minuto tiro a giro da dentro l’area di destro di Adebayor ancora poco fuori. Un minuto dopo altra occasione con Rosicky che riceve in area una bella palla di Flamini, ma non riesce a dare forza al pallone favorendo così l’intervento di Green.
Finisce la partita dopo due minuti di recupero: Arsenal batte West Ham 2-0.
Partita persa purtroppo meritatamente dal West Ham, l’Arsenal si è rivelato nettamente superiore a noi: il vantaggio ottenuto immediatamente ha permesso ai Gunners di giocare sul velluto e utilizzando l’arma del contropiede nel primo tempo; nella ripresa poi gli Hammers non hanno prodotto nulla offensivamente poiché gli uomini di Wenger hanno amministrato il gioco tranquillamente.
Diciamo che non è proprio il modo migliore di iniziare il 2008.