sabato 29 dicembre 2007

West Ham batte Manchester United 2 a 1

Ultima partita dell’anno: avversari i Red Devils di Manchester. In pochi giorni il West Ham incontra le prime due della classe (il 1° Gennaio si va’ all’Emirate Stadium)

Cominciamo dagli Hammers: Green in porta, Neill, Spector, Upson, McCartney in difesa, Solano, Parker, Mullins, Noble e Ljungberg a centrocampo, Cole unica punta. Risponde il Manchester United con Kuszczak fra i pali, Brown, Ferdinand, Vidic, Evra compongono la linea difensiva, C. Ronaldo, Hargreaves, Fletcher e Giggs a centrocampo, Saha e Tevez in attacco.
Al 7’ minuto occasione colossale per il West Ham: parte in netto fuorigioco Mullis che colpisce l’incrocio dei pali, poi a porta sguarnita Noble tira fuori.
Al 13’ C. Ronaldo porta in vantaggio il Manchester: Giggs mette un bel pallone dalla sinistra che il portoghese di testa insacca alle spalle del nostro portiere.
Prima metà del primo tempo decisamente brutta: tant’è che oltre all’occasioni sopra citate non vi sono state altre chance offensive per nessuna delle due squadre.
Al 26’ minuto Solano viene chiaramente sgambettato in area – Ferdinand gli toglie addirittura la scarpa, ma l’arbitro incredibilmente non concede nulla.
Al 34’ rimessa di McCartney molto lunga fin dentro l’area di rigore, ma la deviazione di nuca di Cole è debolissima.
Un minuto dopo, Solano dai 35 metri effettua un gran tiro a pallonetto, ma Kuszczak mette in corner, sul calcio d’angolo Upson in mischia di testa sfiora il palo.
Al 41’ bell’occasione di testa per Cole, libero in mezzo all’area: l’attaccante servito da un bel cross di Noble mette sopra la traversa.
Il Manchester per adesso ha avuto una sola occasione e l’ha concretizzata, mentre noi tre occasioni buone siamo ancora a bocca asciutta (per non dimenticarsi del rigore netto su Solano).
Inizio di ripresa con fasi di stallo, il Manchester non riesce a fare gioco e il West Ham non riesce ad approfittarne.
Al 56’ minuto bell’uscita di Green fuori area di piedi ad anticipare C. Ronaldo.
Al 65’ minuto della ripresa esce Tevez – applausi di tutto Upton Park per lui (doppia ovazione per lui che aveva ricevuto applausi anche quando era entrato in campo ad inizio partita). Pochi secondi dopo colpo di mano di Spector in area e calcio di rigore per i Red Devils: Ronaldo sul dischetto, ma il portoghese calcia fuori!!!
Gli Hammers non riesco a prendere slancio però, entra Ashton per Ljungberg per avere maggiore peso offensivo.
Al 74’ finalmente il West Ham si fa’ vedere in attacco: calcio di punizione sulla trequarti calciato verso il centro dell’area, Kuszczak cerca di mettere fuori, mischia in area che costringe Evra a liberare addirittura in rovesciata. Un minuto dopo altra palla messa “in the box”, Upson di testa però non riesce a concretizzare e la palla termina in calcio d’angolo. Altra palla messa dentro e altro calcio d’angolo. Siamo al 77’ minuto: corner di Noble - colpo di testa di Ferdinand (il nostro) e goal del West Ham!!
Goal del sorpasso al 81’ con Upson che di testa corregge un calcio di punizione di Noble! Il Bowling Ground è una bolgia!
I minuti trascorrono, il Manchester non preme, Ferguson sembra frastornato.
Tre minuti di recupero – trascorrono più o meno lentamente: cori dei tifosi del West Ham. Ultima occasione all’ultimo secondo con Evra che di sinistro non riesce a dare forza al pallone che termina nelle braccia di Green.
Finisce la partita: West Ham batte Manchester United 2 a 1.
Forever blowing bubbles.

3 commenti:

arsenal4ever(Real Kattati member) ovvero il Francio. ha detto...

grazie mille ragazzi!!!
Ora però non venite ad Ashburton Grove troppo gasati;)

Bobby M. ha detto...

He's fat,
He's scouse,
Hell fukin rob your house...
It's Wayne Rooney

alessandro ha detto...

qualcuno corregga quel "Bowling Ground" per Dio! Stona più di una maglia del Milwall indossata da Bobby Moore