domenica 6 settembre 2009

Da Costa e Diamanti

Pochi giorni prima della fine del mercato il West Ham ha concluso due trattative: Alessandro Diamanti dal Livorno e Manuel Da Costa dalla Fiorentina.
Diamanti è un ottimo elemento nato nel 1983, tecnicamente valido; emerso probabilmente tardi a grandi livelli dopo anni di militanze in campionati minori.
Spinelli lo pesca dal Prato in C2 nel 2007 (annata in cui segnò 10 goal in 25 partite) e nella sua prima, e anche unica a dir la verità, stagione in serie A colleziona ventisei presenze segnando 4 goal, ma soprattutto dimostrando doti balistiche non indifferenti.
Ricordiamo anche con chi è sposato Diamanti: Silvia Hsieh (vedi foto).
L'altro acquisto è Da Costa è un talento secondo me incredibile, su cui io avrei scommesso anni fa' per le sue qualità, tuttavia in queste due stagioni in Italia ha fatto letteralemte pena: non si è adattato al calcio italiano e spero che non si sia perso per i grandi livelli.
Il giocatore francese, con passaporto portoghese (nazionale che ha scelto), arriva in uno scambio di giocatori con la Fiorentina: il West Ham incassa 3 milioni di euro, più il giocatore portoghese, inoltre se Savio verrà ceduto ad altra squadra il 50% dell'incasso di tale operazione dovrà finire nelle casse degli Hammers.
Vedremo se Da Costa si sveglierà, come del resto Savio.

3 commenti:

alfredo ha detto...

Ottimi Acquisti finalmente arriva una punta che sa cosa significa buttarla dentro e un giovane di belle speranze che dovrà far vedere di che pasta è fatto. Spero solo che Diamanti si ambienti subito ad Upton Park e ci faccia SOGNARE CON QUALCHE SPLENDIDO GOL...QUESTO Club ha un orgoglio che pochi club hanno al mondo. COME ON HAMMERS!

Jacopo ha detto...

Vedremo nel prossimo match, un nuovo difensore serviva, però io speravo in qualcs'altro, secondo me non avremo una stagione facile

alfredo ha detto...

Sono d'accordo con te Jacopo,
non sarà una stagione facilissima, d'altronde non è che me ne ricorda tante di stagioni facili con gli hammers, ma vedrai che alla fine l'orgoglio enorme di questo team ci farà sognare ancora...almeno lo spero...ma una trasfertina al Boylen ground non la organizziamo??
Come on Hammers