lunedì 6 ottobre 2008

West Ham - Bolton 1-3

Dopo la prima vittoria in trasferta, arriva, purtroppo per noi, la prima sconfitta in casa: nella giornata di campionato in cui dovevamo dimostrare di poter fare il salto di qualità, abbiamo invece fatto un salto nel vuoto.
Perdere in casa con il non irresistibile Bolton, dimostra che probabilmente le mie perplessità sulla squadra, sulla campagna acquisti e sull'allenatore sono, purtroppo, fondate; per carità, la stagione è ancora lunga e la classifica ci sorride, tuttavia io rimango timoroso per il nostro futuro.
Bisogna comunque puntualizzare, che ieri Green ci ha messo del suo con due errori marchiani in occasione dei primi due goal del Bolton.
Formazioni. Per il West Ham, squadra confermata con: Green; Foubert, Neill, Upson, Ilunga; Berhami, Parker, Noble; Di Michele, Etherigton, Cole. Per il Bolton: Jaaskelainen; Steinsson, O'Brien, Cahill, Samuel; Davis, Nolan, McCann, Muamba; Gardner, Elmander.
Al 16' minuto azione di Ilunga sulla sinistra, il difensore penetra nell'area di rigore avversaria, ma il suo tiro di sinistro si conclude fuori.
Il Bolton passa al 29', clamoroso errore in uscita di Green, che lascia lì il pallone scontrandosi con un compagno e Davis non può far altro che mettere "l'arnese del mestiere" in rete (tra l'altro con una bella palombella).
Bella punzione di Noble al 31', che si spegne poco sopra la traversa.
Due minuti dopo, Steinsson calcia potente verso la porta di Green, il nostro portiere non riesce a trattenere la sfera che termina ad un metro da lui, proprio dove è appostato Cahill, il quale mette la palla in rete per il raddoppio del Bolton.
Il primo tempo si conclude con un pesante 0-2.
Nella ripresa.
Al 68' min. il West Ham accorcia le distanze: pallone di test messo verso l'area da Etherigton, dove Cole, ancora di testa, mette palla oltre le spalle di Jaaskeilainen.
Al 86' arriva il 3 a 1 per il Bolton; una fantastica punzione di Taylor, calciata dai 38 m., si insacca all'incrocio dei pali difesi da Green.
Forse la peggiore partita di Green da quando gioca titolare nella porta del West Ham: colpevole su i primi due goal, non esente da colpe sul terzo, anche se era una bella staffilata.
Ilunga ha confermato che è un buon giocatore, offrendo un ottimo contributo sia in difesa che in attacco; bena anche Cole e Berhami. Negative le prove, oltre che di Green ovviamente, di Neill e Upson in mezzo alla difesa e di Parker e Noble in mezzo al campo.

3 commenti:

ICF MI ha detto...

che mazzata !!!!!!!!!!!!!!

Walter ha detto...

Che doccia fredda !

Non mollare mai !
Go Hammers !!!

galchiber ha detto...

Le giornate storte capitano a tutti e Green secondo me resta uno dei migliori se non il miglior portiere della premier...
Avete visto della crisi della banca islandese cui il proprietario è il maggior azionista? Conseguenza: a gennaio potremo solo vendere senza acquistare....