domenica 19 aprile 2009

Ancora lui: Diego Tristan. Aston Villa – West Ham 1 – 1

Il West Ham con una bella prova di orgoglio, dopo aver subito gli avversari per la maggior parte della gara, riesce a portare a casa un punto dalla difficile trasferta di Birmingham in casa dell’Aston Villa.
A mettere in rete il goal del pareggio è stato “il mitico” Diego Tristan, capace così di siglare il secondo goal stagionale: entrambe le marcature decisive per aumentare il nostro bottino di punti in classifica.
L’Aston Villa non sta’ attraversando il momento migliore della stagione, ma ieri, contro di noi, ha espresso un ottimo calcio, mettendoci in difficoltà a lunghi tratti: abbiamo subito anche palle goal importanti, ma siamo comunque rimasti in partita, dopo la seconda metà del secondo tempo poi siamo saliti in cattedra, pareggiando al 85’ e poi rischiando, addirittura, di vincere nel recupero.
L’Aston Villa deve così abbandonare ogni sogno di Champions League.

Formazioni.

Aston Villa: Friedel, Luke Young, Davies, Cuellar, Shorey, Milner (Gardner dal 81’ min.), Petrov, Barry, Ashley Young, Heskey (Delfouneso dal 71’ min.), Carew. In panchina, non utilizzati: Guzan, Sidwell, Knight, Salifou, Reo-Coker. Booked: Ashley Young, Petrov.

West Ham: Green, Tomkins, Upson, Collins (dal Dyer dal 33’ min.), Ilunga, Neill, Boa Morte, Stanislas (Nsereko dal 74’ min.), Noble, Di Michele (Sears dal 81’ min), Tristan. In panchina non utilizzati: Lastuvka, Lopez, Payne, Hines. Booked: Noble, Boa Morte, Upson.

La partita.

Partenza forte dei nostri, i quali al 5’ min. hanno immediatamente la prima occasione con Stanislas, il giovane talento della nostra Accademy effettua uno sfondamento palla al piedi, si infila tra le maglie della difesa avversaria, si presenta davanti a Friedel, ma il portiere dei Villas salva il risultato.
Tuttavia alla prima occasione l’Aston Villa passa: 11’ min., assist dalla destra di Milner, per Hesckey. appostato al centro dell’area di rigore, il quale insacca alle spalle di Green. L’attaccante sigla così il suo quinto goal stagionale.
Al 20’ min., clamoroso errore di Noble, il nostro difensore effettua un avventato retropassaggio, sul quale si avventa Hesckey che in scivolata colpisce il palo. Clamorosa occasione da goal fallita dai nostri avversari.
Hesckey è pericoloso anche ad inizio ripresa: scucchiata di Carew, il pallone arriva tra i piedi di Hesckey, il quale però non riesce a superare uno strepitoso Green. Sempre strepitoso Green, in questi due ultimi anni è stato probabilmente il nostro giocatore più decisivo.
Al 85’ min., il West Ham trova il pari: tiraccio di Dyer svirgolato, la traiettoria si trasforma in un assist per Tristan, l’attaccante spagnolo di testa insacca per il nostro pareggio.
Non è finita, con orgoglio i nostri cercano addirittura la vittoria.
Due occasioni nel recupero: prima Noble con un tiro a pallonetto costringe Friedl ad una parata strepitosa; poco dopo Savio conclude fuori da ottima posizione.

Commenti post gara.

Martin O’Neill a fine gara:”E’ stata una partita terrificante, noi abbiamo giocato molto bene, ma non abbiamo segnato più goal […]”.

Gianfranco Zola: “[…] Entrambe le squadre hanno espresso un buon gioco. Io avevo la sensazione che in ogni momento potesse avvenire qualcosa”.

2 commenti:

alfredo ha detto...

Per il nostro mitico West Ham non ho più parole di complmenti...Ogni partita mi regala un qualcosa in più...questa squadra sta crescendo tra mille difficoltà e alla fine del campionato raccoglierà il meritatto tripudio dei suoi fans. Giocatori giovani con ottime potenzialità che si stanno mettendo in vista alla grande...Un portiere che a mio avviso è il migliore d'inghilterra, un tecnico coraggioso che ha avuto il merito di credere in tutti i giocatori della rosa e che ha saputo rilanciare giocatori di spessore come Dyer e Tristan...Insomma questo WEST HAM non delude mai e anche quando non arrivano i risultati c'è sempre l'orgoglio e l'onore di non mollare mai e di onorare quella maglia fino all'ultimo secondo!
COME ON BUBBLES!

Jacopo ha detto...

Davvero ragazzi, alfredo ha ragione, Trsitan l'anno scorso da titolare non è riuscito a fare un gol a Livorno, da noi ha fatto guadagnare 4 punti con poche apparizioni, Dyer fermo da oltre 1 anno sta dimostrando di essere il buon giocatore visto a Newcastle, la coppa UEFA coronerebbe una stagione da incorniciare, grande Gianfranco, ora dobbiamo riconfermarci la prossima stagione (soprattutto con l'aiuto di Deano)